È nel lontano 1984 il 14 aprile, che apriva i battenti l’erboristeria La Mimosa di via Manzoni al 39, si spostava qualche anno più tardi al civico 43.
Oggi ci puoi trovare in via fratelli Kennedy, Strada Statale Varesina al n° 33.

Nel 2002 ha ricevuto il premio Italia che lavora (riconoscimento di merito a livello nazionale in ambito professionale).

Andiamo a descrivere l’inizio di questa attività parlando del titolare Oscar Biancon che in quegli anni era spinto dal desiderio di mettersi al servizio di una causa in ambito sociale: la salute delle persone che allora iniziavano a rivolgersi a metodi alternativi di cura. Non dobbiamo dimenticare che era l’inizio degli anni ottanta e il numero di erboristerie presenti sul territorio nazionale non era certo quello di oggi.

Ma la storia della famiglia Biancon ha radici ancora più lontane, come si evince dal cognome stesso le origini sono del nordest dell’italia e più precisamente Padova, la città dei dottori per antonomasia. Padova ha dato i natali al bisnonno Giovanni Biancon illustre archeologo e studioso di botanica. Giovanni diede inizio a ricerche e attività (a quell’epoca poco documentate) che vennero trasmesse ai successori e che riguardavano nello specifico la cura di disturbi come l’artrosi e le discopatie in genere, ottenendo ampie gratificazioni.
Siamo alla metà del diciottesimo secolo quando vede la luce Maria Biancon soprannominata Marietta l’ostetrica, fedele discendente di una casata illustre, laureata in ostetricia a Padova e madre “adottiva” di un considerevole numero di bambini nati in tutta la provincia.

La storia prosegue… Le guerre e le distruzioni che hanno segnato l’Italia dell’inizio del ventesimo secolo avrebbero disperso quell’eredità di conoscenze se Luigi Biancon nato nel secondo decennio del 1900 quarto figlio di sei, rimasto orfano di padre e adottato da Zia Marietta l’ostetrica, non avesse trasmesso queste conoscenze al figlio Oscar, oggi protagonista e reggente di un’eredità particolarmente ingombrante.